Originariamente dedicata a Maria Maddalena, la chiesa di San Francesco della Scarpa fu restaurata per volere di Carlo d’Angiò, che nel 1290 stanziò ingenti somme per l’ampliamento dell’edificio. Il terremoto distrusse gran parte della chiesa