Il museo, ospitato nella palazzina Liberty dei baroni Treccia, espone una delle collezioni più estese di ceramica dal rinascimento al XVIII secolo provenienti dall’antico centro di produzione del borgo di Castelli, sulle pendici del Gran