Il via libera dell'amministrazione Biden ai cittadini Ue e del Regno Unito dopo un anno e mezzo di divieto.

Finalmente si inizia a parlare di viaggi oltre confine. Chi è vaccinato contro il Covid-19 potrà entrare negli Stati Uniti dall'Ue e dal Regno Unito: la novità è stata annunciata dall'amministrazione Biden ed entrerà in vigore dal primo novembre.

L'annuncio mette fine al divieto di ingresso imposto, un anno e mezzo fa, in piena pandemia da Covid-19, dall'allora presidente Usa, Donald Trump. Da mesi infatti, anche se diversi Paesi europei ammettevano di nuovo i turisti americani, l'America si rifiutava di fare lo stesso per quelli europei; e viaggiare negli Stati Uniti con un ESTA o un visto rimaneva possibile solo in situazioni eccezionali.

Per entrare nel Paese si dovrà presentare documentazione che provi l'avvenuta vaccinazione e i risultati di test negativi effettuati entro le 72 ore prima della partenza.

Non è ancora chiaro quali vaccini saranno ammessi. Negli Usa infatti ci sono tre vaccini disponibili: Pfizer, Moderna e Johnson&Johnson. Non c'è quindi AstraZeneca, ampiamente usato in Italia e in Europa. Così come non ci sono il cinese Sinovac e il russo Sputnik.

Il Centers for Disease and Control Prevention chiarirà nei prossimi giorni, in base a quanto riferito dalla Casa Bianca, cosa si intende per interamente vaccinati e quali vaccini saranno ammessi.